Biodiversità da preservare

Intervista al nostro Presidente dott. Alberto Minardi

Ecco l’articolo

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Il nuovo bando della Regione Emilia-Romagna per il contributo all’Asino Romagnolo in quanto razza a rischio di estinzione

Tipo di operazione 10.1.05 – Biodiversità animale di interesse zootecnico: tutela delle razze animali autoctone a rischio di erosione genetica.
La Giunta della Regione Emilia-Romagna ha deliberato di attivare il bando unico regionale per impegni con decorrenza 1° gennaio 2021 relativo al tipo di operazione 10.1.05 – Biodiversità animale di interesse zootecnico: tutela delle razze animali autoctone a rischio di erosione genetica della Misura 10, per un ammontare di euro 2.000.071, nella formulazione di cui all’ Allegato 1 alla presente deliberazione, quale parte integrante e sostanziale del presente atto.
Beneficiari. Possono usufruire degli aiuti previsti dal Tipo di operazione 10.1.05 “Biodiversità animale di interesse zootecnico: tutela delle razze animali autoctone a rischio di erosione genetica” le seguenti tipologie di beneficiari come definiti al paragrafo 8.2.9.2 del P.S.R. 2014-2020:
- imprenditori agricoli, sia in forma singola che associata, incluse le cooperative;
- altri gestori del territorio, incluse le Proprietà Collettive, limitatamente alle superfici agricole.
In attuazione di quanto previsto dal paragrafo 8.1 del P.S.R. 2014-2020, tutti i beneficiari della Misura 10 devono essere iscritti all’Anagrafe delle Aziende agricole.
Condizioni di ammissibilità. Possono usufruire del sostegno coloro che detengono animali appartenenti alle razze locali minacciate di abbandono iscritte ai Registri anagrafici sia a livello nazionale che regionale o a Libri genealogici e/o al Repertorio Volontario Regionale delle risorse genetiche indigene agrarie elencate nella Tabella 1 – “Razze minacciate di abbandono: elenco, fattrici/soggetti riproduttori, zona di allevamento e organismo di tutela e gestione della razza” e in Tabella 1 bis “Razze minacciate di abbandono ammesse, non iscritte al Repertorio Volontario regionale della L.R. n. 1/2008: elenco, fattrici/soggetti riproduttori, zona di allevamento e organismo di tutela e gestione della razza”.
Ai fini dell’ammissibilità della domanda devono essere rispettate le seguenti condizioni:
• gli animali devono essere allevati nel territorio regionale;
• deve essere indicato il numero, a livello nazionale, delle femmine riproduttrici all’interno di Libri Genealogici o Registri Anagrafici nazionali e regionali delle razze a limitata diffusione per le specie per le quali sono previsti;
• il numero e la condizione a rischio delle specie elencate devono essere certificati da un competente organismo scientifico debitamente riconosciuto;
• un organismo specializzato debitamente riconosciuto deve registrare e mantenere aggiornato il Libro Genealogico o Registro Anagrafico della razza;
• gli organismi interessati devono possedere le capacità e le competenze necessarie per identificare gli animali appartenenti alle razze minacciate di abbandono. 

Tabella 1 – “Razze minacciate di abbandono: elenco, fattrici/soggetti riproduttori, zona di allevamento e organismo di tutela e gestione della razza”

RAZZE N. DI FATTRICI ZONA DI ALLEVAMENTO PROVINCE ORGANISMO DI TUTELA E GESTIONE DELLA RAZZA
Asino Romagnolo 169 Forlì-Cesena, Bologna, Ravenna, Reggio Emilia ANACHRAI

La consistenza della razza, certificata dagli Organismi di tutela della razza e detentori Registri anagrafici e/o di Libri genealogici, risulti al di sotto di soglie stabilite dal Reg. (CE) n. 1974/2006 così come elencate nella tabella che segue:

Specie animali Soglia al di sotto della quale una razza locale è considerata come razza minacciata di abbandono [numero di femmine riproduttrici (*)]
Bovini 7.500
Ovini 10.000
Caprini 10.000
Equidi 5.000
Suini 15.000
Volatili 25.000
(*) Numero, calcolato nell’insieme degli Stati membri, di femmine riproduttrici di una stessa razza che si riproducono in razza pura, iscritte in un albo genealogico tenuto

La zona di origine/ zona di allevamento della razza, risulti ricadente nei territori della Regione Emilia-Romagna, in base alle certificazioni degli Organismi di tutela della razza e detentori Registri anagrafici e/o di Libri genealogici. Qualora la zona di origine/zona di allevamento risulti esterna al territorio della Regione Emilia-Romagna, le razze potranno essere ammesse purché in base alle certificazioni degli Organismi di tutela della razza risultino introdotte in regione da almeno 50 anni. 

Entità degli aiuti. L’aiuto per UBA (Unità di Bestiame Adulto, corrispondente per gli asini a soggetti di età maggiore a mesi 6) è corrisposto nella misura di 200 €/UBA/anno.

Per leggere il bando integrale clicca sul seguente link:
2020_DGR_1563_Bando 10.1.05

 

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Con la scomparsa di Ezio Bigiarini l’Associazione perde un grande allevatore e un uomo buono e gentile

Ezio Bigiarini di Bagno di Romagna ci ha lasciato. L’As.I.R.A.R.A. intera si stringe attorno alla famiglia, alla madre, al fratello Maurizio, alla sorella Marisa.
Ezio è stato protagonista della sopravvivenza della Razza, quando questa non era ancora riconosciuta, e poi successivamente ha partecipato alla fondazione di As.I.R.A.R.A. (Aprile 2011), di cui è stato uno dei 32 Soci Fondatori e Proboviro del Collegio dall’inizio, e poi sempre rieletto.
Al di là degli aspetti istituzionali, ciò che vogliamo mettere a fuoco é stata la sua costante, volenterosa, generosa azione di sostegno a tutte le manifestazioni allevatoriali, a cui ha contribuito in modo straordinario, portando un tratto gentile e garbato di collaborazione tra i soci e gli appassionati.
Lascia, per questo, un grande vuoto in tutti noi.


La foto qui riportata è del Maggio 2011, e ritrae Ezio, con la molto qualitativa fattrice Jenny, alla Fiera di Valsenio, in cui ebbe luogo la Prima Edizione della Rassegna Interprovinciale della Razza Asino Romagnolo.

 

 

 

 

 

 

Ezio Bigiarini è premiato da Minardi per lo stallone Getullio

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Mirko Giacometti attacca allo storico calesse l’asina Stella. Così da scongiurare la pandemia e ritornare ad una tranquilla normalità.

Da sinistra Leonardo, Mirko e Gianluca Giacometti con l’asina Stella. Una immagine della tradizione che richiama la solidità, la memoria del passato, e insieme, la speranza per il futuro.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Il latte d’asina in procinto di diventare un presidio ufficiale dello Stato


Il latte d’asina in procinto di diventare un presidio ufficiale che lo Stato italiano mette a disposizione dei bambini prematuri.

Link all’articolo

Disegno di legge su latte d’asina sostituto del latte materno

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Sempre più in alto. La Fiera Agricola del Santerno di Imola, giunta alla sua IX Edizione, conferma la nostra ascesa.

(Per i dati delle categorie e di ogni soggetto esposto: cliccare –> Catalogo dei soggetti esposti). 

Man mano che passano gli anni, scanditi da un progressivo processo di crescita qualitativa e quantitativa dei soggetti allevati, e dell’intero movimento degli appassionati, sempre di più vengono in mente le nostre origini. La mente corre agli inizi, e a quanto scrivemmo a corredo della Prima Edizione della Mostra di Maggio-Giugno 2011 (che si tenne a Casola Valsenio, non a Imola). Era la prima volta che l’Asino Romagnolo partecipava ad una vera e propria mostra a lui dedicata. Sentite il modo in cui aprivamo quell’articolo (… lo riprendiamo in corsivo-grassetto):

“Tanti allevatori di questa razza antica sono venuti domenica 8 Maggio 2011, a Valsenio,  per raccontare a che punto sono nel rilancio, in tutta la regione, del futuro del Romagnolo dalle lunghe orecchie, e per dire che l’estinzione, se non scongiurata una volta per tutte, almeno non è più dietro l’angolo. Sono partiti all’alba, prestissimo, dai crinali dei nostri appennini (da Alfero, da Bagno di Romagna, da Brisighella , da Casola, da Verrucchio, da Palesio, i luoghi antichi della tradizione autoctona, dalle Province di Rimini, Forlì-Cesena, Ravenna, Bologna) silenziosamente e in modo schivo, come si deve fare per rispetto al carattere umile ma caparbio dei loro animali, per rispondere all’invito che l’APA di Ravenna aveva rivolto loro, organizzando in modo molto professionale il primo evento nazionale di confronto morfologico, da quando cioè la razza è stata  nuovamente riconosciuta.” Continue reading

Posted in Senza categoria | Leave a comment

La grande Assemblea di As.I.R.A.R.A. alla Azienda vitivinicola La Casetta di Castel Bolognese, Domenica 14 Aprile 2019

Come da tradizione, si è svolta alla Azienda Agricola La Casetta di Castel Bolognese, la tradizionale Assemblea Sociale As.I.R.A.R.A.
Davvero molto significativa la partecipazione dei soci, chiamati anche a rinnovare gli organismi dirigenti (Consiglio e Collegio dei Probiviri), oltre che degli aderenti sostenitori.

Continue reading

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Si ode a destra uno squillo di tromba. A sinistra risponde uno squillo! Dopo la Romagna, parto gemellare anche in Valtellina.

Avevamo appena usato l’aggettivo “eccezionale” per qualificare il sostantivo “evento”, riguardo alla nascita di due gemelli in Romagna, da Tonetti, quando dalla Valtellina è arrivata la foto di un nuovo parto gemellare.
Si tratta di un maschietto e di una femminuccia, anche in questo caso.
Complimenti a Roberta e Vito Besseghini.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Evento eccezionale. Parto gemellare presso l’allevamento di Alessandro Tonetti a Mercato Saraceno.

Sono eterozigoti (cioè originati da due diversi spermatozoi che hanno fecondato contemporaneamente due ovuli) i gemellini nati a inizio Febbraio 2018, presso l’allevamento di Alessandro Tonetti, a Mercato Saraceno. Due placente li hanno nutriti, due sacchi amniotici li hanno ospitati. Sono di fatto due fratelli.
A loro vanno gli auguri di ben arrivato da parte di tutta l’Associazione. E di buona salute.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Verona 2017 – 119° Edizione di Fieracavalli. E’ arrivato, per l’Asino Romagnolo, l’anno della definitiva affermazione.

Edit

Il gruppo degli Asini Romagnoli davanti alla tribuna del Padiglione n. 10 ITALIALLEVA di AIA

 

In ogni aspetto della vita sociale (si tratti di un movimento di opinione, della evoluzione del costume, dell’arte, della poesia, della moda, o dell’avanzamento della scienza) vi sono momenti nei quali si ha la percezione di aver tagliato un traguardo, di aver raggiunto una meta, di aver attinto a un  risultato certo.
Di un punto, cioè, oltre il quale, nulla è più come prima.
Fieracavalli di Verona 2017 ha segnato una svolta anche per l’allevamento dell’Asino Romagnolo.
In conclusione: quel momento di definitiva consacrazione è arrivato.
Non siamo noi a dirlo: sono gli altri che ce lo hanno riconosciuto. Continue reading

Posted in Senza categoria | Leave a comment